Smaltimento rifiuti speciali: obblighi di legge per la gestione e servizi per le imprese

Come funziona lo smaltimento rifiuti speciali, a chi devono rivolgersi le imprese? Quali gli obblighi di legge? Ogni impresa è ritenuta responsabile dello smaltimento dei consumabili da stampa e rifiuti da ufficio in generale. Chi non rispetta i vincoli previsti dalle norme di riferimento, può andare incontro a sanzioni amministrative ma anche civili e penali.

Gestione rifiuti speciali: cosa prevede la legge

Quelli che a prima vista potrebbero sembrare dei rifiuti ordinari, come toner e cartucce per stampanti, spesso figurano invece nella categoria “rifiuti speciali”. La gestione rifiuti speciali è molto delicata e prevede, per le imprese, la collaborazione con società specializzate nello smaltimento.

Partiamo dal primo dei riferimenti normativi, la nozione di rifiuto. L’articolo 183 del D.Lgs. 152/06 ne chiarisce la definizione: “qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore si disfi o abbia deciso o abbia l’obbligo di disfarsi”.

La gestione rifiuti speciali, come dei rifiuti in generale, è disciplinata dalla "Parte quarta" del già citato D.Lgs. 152/06. Sono precisate le operazioni destinate anzitutto alla prevenzione e alla riduzione dei rifiuti, passando al recupero e, se non sono possibili altri interventi, al processo di smaltimento (incluso lo smaltimento rifiuti speciali).

I rifiuti sono soggetti a due macro-classificazioni:

  • in base all’origine. Avremo quindi i rifiuti urbani e quelli speciali.
  • In base alla pericolosità. Criterio secondo il quale sono stabiliti i rifiuti pericolosi e non pericolosi.

I rifiuti sono anche etichettati come riutilizzabili o non. È inoltre applicato un sistema di codifica, ovvero il Catalogo Europeo dei Rifiuti (CER). Il rifiuto è quindi associato a un codice identificativo composto da 6 cifre. Quelli pericolosi si diversificano dagli altri per un codice con la presenza dell’asterisco.

Rifiuti da ufficio: iter burocratico e sanzioni

È molto facile per una impresa produrre rifiuti speciali pericolosi, alcuni toner per stampanti, fotocopiatrici e fax rientrano in questa categoria. Vi sono specifiche procedure per la gestione rifiuti speciali.

È previsto il coinvolgimento di società specializzate nel settore. Sono molti gli adempimenti da rispettare soprattutto nell’eventualità di rifiuti speciali pericolosi, dall’iscrizione al Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti alla compilazione del Formulario identificativo del rifiuto.

La violazione degli obblighi di legge sullo smaltimento cartucce prevede importanti sanzioni che vanno da poche migliaia fino a decine di migliaia di euro, cui possono aggiungersi sanzioni a carattere penale.

I vantaggi di scegliere EcoRecupero

Quale partner scegliere per smaltire i rifiuti speciali della propria azienda? EcoRecupero garantisce un servizio completo di raccolta, trasporto, recupero e/o smaltimento rifiuti speciali prodotti in ufficio. Permette di risparmiare sui costi di smaltimento, tutelando l’ambiente e liberando il cliente da ogni responsabilità civile o penale.

Sei interessato a ricevere un preventivo o vuoi scoprire in dettaglio l’offerta di smaltimento rifiuti speciali di EcoRecupero? Visita il sito ecorecupero.it o chiama il numero verde 800 198410.