Smaltimento consumabili da stampa: come eseguirlo nel rispetto della legge e a chi rivolgersi

Quali sono gli adempimenti previsti dalla legge per lo smaltimento consumabili da stampa? A chi devono rivolgersi le imprese per gestire i propri rifiuti da ufficio? Quando non sono più utilizzabili, toner e cartucce non sono da considerarsi rifiuti ordinari, appartengono invece alla categoria dei “rifiuti speciali”. Ciò determina particolari procedure di gestione del rifiuto.

Come Smaltire Consumabili: La normativa

Il D.Lgs. n. 152/2006 è il testo di riferimento che definisce le procedure di smaltimento, gestione e classificazione del rifiuto. Le imprese e i titolari di partita Iva sono ritenuti responsabili dello smaltimento dei rifiuti prodotti.

Smaltire consumabili prevede procedure differenti a seconda del materiale considerato. Il rifiuto speciale può essere infatti pericoloso o non pericoloso, dipende dal tipo di materie usate. Certe polveri impiegate per toner e cartucce sono particolarmente nocive e quindi rendono il rifiuto pericoloso.

Come smaltire consumabili? Un primo passaggio è comprendere se abbiamo a che fare con rifiuti pericolosi o meno. Va preso in esame il codice CER (catalogo europeo dei rifiuti), questo, indicato dall’azienda produttrice, specifica la presenza di materiali pericolosi.

Rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi: lo smaltimento

Smaltimento consumabili da stampa non pericolosi. Toner e cartucce utilizzati dovranno essere disposti in ecobox. I contenitori ecologici dovranno poi essere vuotati entro un periodo massimo di 12 mesi da parte di una azienda qualificata nel settore dello smaltimento.

Smaltimento consumabili da stampa pericolosi. Le misure da assumere nell’eventualità di rifiuti speciali pericolosi sono più stringenti e complesse. L’azienda dovrà organizzare un deposito, con accesso riservato, in cui conferire i rifiuti. Tra i suoi obblighi abbiamo il registro di carico e scarico, l’iscrizione al Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti e l’utilizzo di un trasportatore di rifiuti autorizzato. Sarà quest’ultimo a incaricarsi della redazione del formulario identificativo del rifiuto.

L’azienda responsabile della generazione del rifiuto dovrà poi redigere il Modello unico di dichiarazione ambientale.

EcoRecupero, la soluzione per i tuoi rifiuti da ufficio

Come smaltire cartucce? È evidente quanto sia complesso lo smaltimento consumabili da stampa e quindi, considerati i rischi dal punto di vista delle sanzioni economiche e delle responsabilità civili e penali, scegliere una seria azienda specializzata è basilare.

EcoRecupero rappresenta la soluzione per le imprese che desiderano un servizio completo di raccolta, trasporto, recupero e/o smaltimento dei rifiuti speciali prodotti in ufficio.

EcoRecupero permette di risparmiare sui costi di smaltimento, tutelando l’ambiente e liberando il cliente da qualsiasi responsabilità civile o penale.

Sei interessato a ricevere un preventivo o vuoi scoprire in dettaglio l’offerta di EcoRecupero? Visita il sito ecorecupero.it o chiama il numero verde 800 198410.